Home » Benessere » Il Governo decide sulle sigarette: vietate nelle scuole, ma niente tassa sulle e-cig

Il Governo decide sulle sigarette: vietate nelle scuole, ma niente tassa sulle e-cig

Il Governo si lancia a piena marcia sulle leggi contro il fumo, che ormai includono anche le sigarette elettroniche e il loro non meglio certificato vapore. Le sigarette spariranno del tutto (nella forma tradizionale ed elettronica) dalle scuole, intese anche come cortili, giardini e terrazze scolastiche e dovranno comprendere tutti, studenti e professori. Anche il personale di segreteria e tecnico!

Il ministro della Salute, Lorenzin, ha deciso che l’Italia dichiara guerra al fumo in quanto principale causa di cancro e di malattie respiratorie nel nostro Paese e per far ciò non si guarda in faccia nessuno. Rimane in forse il divieto di fumare in auto, quando si trasportano minori, mentre pare che salterà il divieto di fumo in auto in presenza di donne incinte.

Nello stesso frangente, però, salta la supertassa prevista per le sigarette elettroniche e per i negozi specializzati nella loro vendita. Le e-cig dunque potranno continuare ad essere vendute al solito prezzo, senza maggiorazioni e senza il rischio di gravare sugli affari (ancora precari) di questi piccoli imprenditori che sulla moda dello “svapo” stanno puntando tutto. In seguito, in base alle normative europee, si provvederà a intervenire con leggi più precise sull’uso di questi piccoli tubetti.

admin

0 Commenti

  1. Svapo la mia Fumok solo quando non ci sono minori, basta un pò di buonsenso! Meno male che la supertassa è svanita!!!

x

Guarda anche

Un vaccino di staminali contro il cancro al seno

Niente facili speranze, si tratta solo di uno studio … il primo passo di un ...

Condividi con un amico