Home » Benessere » Eliminare i prodotti animali porta a una carenza di Vitamina B12. Ecco come rimediare

Eliminare i prodotti animali porta a una carenza di Vitamina B12. Ecco come rimediare

Problemi di anemia, di stanchezza cronica, pruriti, depressione del sistema nervoso. E se vi sembra ancora poco aggiungete anche irritabilità, mal di testa, depressione, deficit dell’attenzione, alterata percezione del dolore e rischio di formazione di alcuni tumori del sangue. Sono le conseguenze della carenza di vitamina B12, un aiuto per il nostro corpo che si trova negli alimenti di origine animale.

Naturalmente sono a rischio i vegetariani ma soprattutto i “vegani” che escludono qualsiasi tipo di prodotto animale, anche il latte, il formaggio e il burro da esso derivati. E se per i più moderati vegetariani si può rimediare aggiungendo un consumo controllato di latte nella settimana (due volte in sette giorni) per chi rifiuta completamente questi alimenti il Journal of Agricultural and Food Chemistry ha stilato una sorta di manuale di sopravvivenza!

Alcuni tipi di alghe e il fungo nero forniscono un apporto di vitamina B12, ma in misura molto minore del vero fabbisogno dell’organismo. Le foglie da té e la soia già offrono livelli più elevati, così come i cibi poco cotti, e si potrebbero associare a integratori specifici per l’esigenza. Occorre consigliarsi con l’omeopata o l’erborista di fiducia, perchè è impossibile condurre una vita sana se non si tiene in corpo una quantità di vitamina B12 che ha come ruolo quello di mantenere in salute il sangue e i nervi sopra ogni altra cosa. A conferma che, al di là delle scelte di vita di ognuno, l’uomo è animale onnivoro e ha bisogno anche di nutrimenti come carne, latte e derivati.

admin

x

Guarda anche

Ecco alcuni consigli per usare bene la Curcuma

Anti infiammatoria, anti tumorale, protettiva del sistema immunitario … buona. Ecco molti dei vantaggi e ...

Condividi con un amico