Home » Benessere » Le terapie per la fertilità non mettono in pericolo il cuore

Le terapie per la fertilità non mettono in pericolo il cuore

E’ una bella notizia per le tante donne che, oltre al dramma della sterilità e ai sacrifici dolorosi per tentare le cure della fertilità, devono sentirsi sempre in pericolo per colpa di quelle percentuali di casi in cui alcune di loro hanno subito problemi cardiaci, dopo tali cure. Potrebbe trattarsi solo di coincidenze.

Il pericolo era il carico eccessivo di ormoni che si temeva potesse appesantire il cuore e causarne, quindi, malfunzionamento o addirittura attacchi cardiaci. Ma uno studio condotto in Canada, presso l’Università di Toronto, oggi smentisce questa teoria. Pubblicato dal ‘Journal of the American College of Cardiology’, lo studio va oltre, dichiarando che addirittura certe cure avrebbero un effetto positivo e benefico sul cuore!

Studiando i dati di 1.200.000 donne che avevano partorito nella provincia di Ontario nell’arco di 17 anni (dal 1993 al 2010) si erano analizzati i casi di malattia cardiache nelle pazienti che avevano avuto gravidanza naturale e in quelle (7.000) che avevano dovuto ricorrere alle terapie per la fertilità. Nonostante queste ultime fossero più anziane e più deboli, o con problemi, (motivo per cui ricorrevano alla terapia) dunque più a rischio di problemi cardiovascolari, mostravano un dato minore di morte o di problemi legati al cuore rispetto alle sane. Le donne in terapia avevano un tasso di mortalità cardiaca di 103 ogni 100.000 mentre nell’altro gruppo, quello delle pazienti sane, erano 117 su 100.000.

admin

x

Guarda anche

Cattive abitudini mettono a rischio salute denti dei piccoli

Cattive abitudini mettono a rischio la salute dei denti dei più piccoli. A causa di ...

Condividi con un amico