Home » Benessere » Cervello giovane? Il merito è del cacao

Cervello giovane? Il merito è del cacao

Non c’è pace sul cacao, indicato a giorni alterni come male assoluto dell’umanità o come soluzione di tutti i mali. Forse, come sempre, la verità sta nel mezzo e basta attenersi ai saggi consigli per ottenere vantaggi da qualcosa di tanto buono. Troppo cacao appesantisce il fegato e accumula grassi nelle arterie, con danni collaterali anche al cuore. Ma due tazze di cacao al giorno garantiscono la salute e la giovinezza del cervello.

Lo studio, condotto dall’Università di Harvard -Medical School di Boston, ha preso in esame circa 60 persone anziane con età media di 73 anni. Tutte erano sane, di fisico e di mente, e per un mese sono state invitate a bere due tazze di cioccolata calda al giorno. Tra loro, soltanto 18 persone presentavano problemi di afflusso lento di sangue al cervello, ma nell’insieme il quadro clinico era buono.
I risultati finali dello studio non hanno mostrato particolari variazioni nella salute generale delle persone in esame, ma in quei 18 che avevano problemi di afflusso sanguigno al cervello si è notato un miglioramento dell’8,3% . In poche parole, un rapido miglioramento della memoria e dell’attenzione ha fatto ipotizzare che il problema fosse stato risolto. Il cacao dunque fa bene al cervello, lo rende elastico, vivace, lucido e giovanile. La parte interessante dell’esperimento è che mentre in una delle tazze i pazienti bevevano cacao normale, ricco di antiossidanti e flavonoli (elementi che normalmente stimolano la memoria), l’altra tazza era piena di cacao impoverito di antiossidanti. Dunque è qualche altro elemento -oltre agli antiossidanti- ad agire in modo benefico sull’irrorazione del cervello, ed è su questo “segreto” che punteranno le ricerche future.

admin

x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico