Home » Benessere » In Campania, lo psicologo "vagabondo" che cerca i pazienti sul territorio

In Campania, lo psicologo "vagabondo" che cerca i pazienti sul territorio

E’ quello che mancava ed è bello che sia proprio la Campania a sperimentarlo, prima in Italia. Lo “psicologo territoriale” è una figura che in tempi come questi fa comodo e risolve molti problemi nascosti. E’ un “vagabondo” che invece di aspettare i casi seduto nel suo studio va a trovarli a domicilio, offrendo assistenza.

Lo psicologo territoriale monitora i quartieri disagiati, ma anche quelle case belle e ricche dove sembra che non succeda mai nulla e dove magari invece c’è di tutto. Vive il quartiere, ascolta, osserva e aiuta. Aiuta donne vittime di violenza, aiuta i bambini affidati o adottati, aiuta quei ragazzi che hanno i genitori in carcere, o le famiglie di immigrati. Potrà anche monitorare i casi di bullismo, i problemi delle scuole e di droga. Un occhio vigile che arriva là dove spesso gli enti non possono arrivare e aiuta il paziente nel suo stesso ambiente, senza disagi ulteriori o sradicamenti.
La proposta era stata fatta lo scorso anno con una raccolta firme che mirava a ottenere 10.000 nomi, ma se ne sono raccolti addirittura 22.000 e dunque non ci sono più ostacoli per applicare la legge. Una legge che esiste già in USA e in Europa, dove gli psicologi territoriali sono una realtà molto utile, non solo per chi soffre qualche disagio ma anche per la polizia e i medici quando devono intervenire su alcuni casi particolari.

admin

x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico