Home » Benessere » Il parassita che entra dal naso e distrugge il cervello (tranne quello di Kali)

Il parassita che entra dal naso e distrugge il cervello (tranne quello di Kali)

Il messaggio è rivolto a chiunque sia in vacanza presso i fiumi di montagna o ai laghi. Fate molta attenzione quando nuotate in queste acque dolci, soprattutto nelle giornate molto umide, quando l’acqua ristagna e evapora e porta con sé anche alcuni batteri e parassiti, come il terribile Naegleria Fowleri.

Il parassita entra dal naso, se per esempio andate sott’acqua o se respirate vicino acqua stagnante, e attraverso il nervo olfattivo raggiunge il cervello dove comincia a nutrirsi e a nidificare, riproducendosi a gran velocità. Simile all’ameba, lo N.Fowleri “mangia” il tessuto cerebrale e provoca diverse forme di meningite acuta che nel 90% dei casi portano alla morte nel giro di una settimana. Comunque chi sopravvive presenta danni cerebrali importanti, per cui è definita a ragione una malattia letale.

Ma esiste il caso di Kali Harding, una ragazza di 12 anni dell’Arkansas che in luglio è stata ricoverata con i sintomi di questa malattia e la diagnosi non ha lasciato dubbio alcuno: meningite da N.Fowleri. La cosa strabiliante è che sono passati due mesi e Kali non è morta, ma non solo … è rimasta lucida e attiva e non ha mai sviluppato problemi a livello cerebrale. I medici, inizialmente, l’hanno sedata mandandola in coma pilotato per diversi giorni. In tal modo si era visto che il parassita era stato eliminato, ma non c’erano garanzie che i danni al cervello fossero stati evitati. Cosa che invece si è vista al risveglio della bambina (che aveva contratto la malattia nella piscina di un parco acquatico) la quale ha mostrato lucidità, coscienza e presenza come se nulla fosse successo. Una sorta di miracolo, o l’eccezione che conferma la regola.

admin

0 Commenti

  1. Notiziola rassenerante per chi con questa calura voglia rinfrescarsi tuffandosi nelle acque azzurre di uno dei tanti invitanti laghi disseminati per l’italia.

    • Grazia Musumeci

      L’importante è nuotare evitando di andare sott’acqua o di inalare acqua dal naso per errore

  2. il bello è che l’articolo inizia facendo terrorismo sui laghi e fiumi di montagna, e dopo si legge che la ragazza ha contratto la malattia in una piscina.

    • Grazia Musumeci

      Il parassita si trova “nell’acqua dolce -soprattutto se stagnante” e ciò significa LAGHI, FIUMI, STAGNI, POZZE, POZZANGHERE, PISCINE.
      Come sempre abbiamo eliminato dal testo gli insulti inutili e gratuiti, perchè l’educazione viene prima del commento.

x

Guarda anche

Vaccini: come superare paure dei bambini

È molto comune tra i bambini la paura di sottoporsi ai vaccini. Come è noto, ...

Condividi con un amico