Home » Benessere » In Puglia, problemi per l'infezione intestinale dei bambini

In Puglia, problemi per l'infezione intestinale dei bambini

Quella che sembrava una semplice “influenza di stagione” sta diventando, in Puglia, una vera emergenza. E’ normale che in estate si verifichino infezioni intestinali, favorite dal caldo e dalla frequentazione di ambienti magari inquinati da determinati batteri (come l’E.Coli) e una di queste manifestazioni può essere la SEU, la Sindrome Emolitico Uremica.

Questo tipo di infezione intestinale colpisce prevalentemente i bambini ma con manifestazioni diffuse anche tra gli adulti. Comporta forte nausea, vomito oppure casi di diarrea con presenza di sangue nelle feci e qualche linea di febbre. Quello che preoccupa, in Puglia, è la diffusione della SEU lungo le proprie coste con una decina di bambini (di età inferiore a 3 anni) ricoverati a Bari in preda ai sintomi di questa malattia, tutti in pochi giorni.

Si stanno svolgendo esami di laboratorio sulle acque marine, sui pozzi, ma anche sugli alimenti per cercare di capire se il problema è legato a un qualche cibo particolare o a qualche forma di inquinamento che esula dalla solita “fogna a cielo aperto” o dagli scarichi industriali in mare. Ricordiamo che la Puglia sta vivendo da mesi gravi problemi di inquinamento che hanno coinvolto le acciaierie dell’ILVA a Taranto con il sospetto che non si tratti dell’unico caso. I controlli condotti fino ad oggi non hanno portato alla luce nessun elemento significativo di contaminazione ma si continua a cercare, mentre un paio di casi di SEU sono stati registrati anche su adulti.

admin

0 Commenti

  1. A ME E SUCCESSO A VERONA SU 300 PERSONE BEN 60 ABBIAMO AVUTO GLI STESSI SINTOMI …. DIARREA VOMITO FORTE MAL DI TESTA CRAMPI ADDOME…. FORTUNATAMENTE RISOLTO MA NON IN POCO TEMPO

  2. L’infezione SEL causata dalla storica incapacità della sinistra vendoliana ad amministrare la sanità della regione, merita di essere circoscritta alle sole regioni in mano alla estrema sinistra.

  3. Congratulazioni per il commento di “calorus” che ho trovato costruttivo e intelligente.

x

Guarda anche

Psicologia: ecco come “insegnare” le emozioni ai bimbi

  Brutto da dire, ma di questi tempi le emozioni “vanno insegnate”. Un tempo bastava ...

Condividi con un amico