Home » Benessere » L'importanza dello iodio … anche nel cibo

L'importanza dello iodio … anche nel cibo

Lo iodio fa bene, alle vie aeree, a chi soffre di allergie ma anche -dicono- a chi soffre di depressione. Lo respiriamo nell’aria di mare ma forse non tutti sanno che si può assumere anche attraverso il cibo. Ottimo per chi non ha la possibilità di recarsi in spiaggia o alle terme e deve comunque curarsi o seguire determinate terapie a base di questo elemento.

Catturato da alcuni organi e poi rimesso in circolo, lo iodio si concentra principalmente negli ormoni della tiroide, nella mucosa gastrica e nelle ghiandole salivari. Fa molto bene anche al seno e alle sue ghiandole per cui è naturale che sia consigliato assumerlo in buone quantità. Uno studio condotto a Pisa ha ricordato a tutti che lo iodio si trova anche al di fuori degli ambienti di mare, ad esempio in alcuni alimenti: nel sale, ovviamente, ma nel pesce e nei frutti di mare soprattutto. Vanno bene anche i mitili, i crostacei e i molluschi e i filetti di platessa ne sono ricchissimi.
La carenza di iodio può causare anche patologie serie come deficit dello sviluppo psicofisico soprattutto nei minori, per cui è un elemento indispensabile di cui l’uomo non può assolutamente fare a meno.

admin

x

Guarda anche

Ecco alcuni consigli per usare bene la Curcuma

Anti infiammatoria, anti tumorale, protettiva del sistema immunitario … buona. Ecco molti dei vantaggi e ...

Condividi con un amico