Home » Benessere » I più grassi d'Europa? Sono italiani e hanno meno di 12 anni

I più grassi d'Europa? Sono italiani e hanno meno di 12 anni

Triste record per il nostro Paese che, in tutta l’Europa, “vanta” i bambini più grassi e a rischio obesità. Un allarme più volte lanciato, più volte denunciato ma che pare non abbia appiglio sulle famiglie italiane, prime colpevoli di un fenomeno che tende a peggiorare ogni giorno di più. E se è un dramma a livello psicologico (le prese in giro a scuola, la vita sociale azzerata) è un dramma peggiore a livello fisico, perchè l’obesità infantile porta a malattie serie da adulti.

In Italia, statisticamente parlando, il 23% dei bambini sotto i 12 anni è grasso, e il 12% risulta già obeso. Un cammino, questo, che porta direttamente a problemi cardiaci e circolatori, da adulti, per non parlare di cirrosi epatica, diabete e vari tipi di cancro intestinale. La colpa è dell’alimentazione sbagliata e delle famiglie che la permettono, nella beata illusione che “tanto i bambini smaltiscono tutto”. In realtà non è così, meno che mai nel nostro Paese dove i bambini seduti davanti all’i-pad sono di più di quelli impegnati in palestra.

Per fermare questo fenomeno occorre regolare l’alimentazione dei figli con qualche “no” in più. No ai cibi grassi fuori orario, no alle merendine esagerate, alle patatine per cena, ai wurstel senza controllo. Sì a frutta, verdura, cibi sani e genuini e al movimento, inteso come sport … non solo gioco nel cortile condominiale. Non occorre che i bimbi rinuncino ai dolci, infatti è provato che le torte fatte in casa e i biscotti delle nonne fanno ingrassare meno della girellina al cioccolato comprata sullo scaffale del supermercato.

admin

x

Guarda anche

Psicologia: ecco come “insegnare” le emozioni ai bimbi

  Brutto da dire, ma di questi tempi le emozioni “vanno insegnate”. Un tempo bastava ...

Condividi con un amico