Home » Benessere » Declino cognitivo da diabete: oggi si scopre analizzando l'urina

Declino cognitivo da diabete: oggi si scopre analizzando l'urina

E’ uno dei rischi più comuni per chi soffre di diabete di tipo 2, il diabete più diffuso al mondo caratterizzato da glicemia alta in un contesto di insulino-resistenza e insulino-deficienza relativa: il declino cognitivo e conseguenti danni cerebrali che possono portare all’insorgere di vari tipi di demenze. E’ una conseguenza che si sa, che si conosce, ma che non si riesce mai a scoprire per tempo in modo da porvi un minimo rimedio, per quanto possibile.

Per questo il lavoro svolto dai ricercatori guidati da Joshua Barzilay e Lenore Launer presso il Kaiser Permanente of Georgia/Emory School of Medicine e del National Institute on Aging sta diventando di vitale importanza se davvero si verificasse che può prevenire con largo anticipo la malattia cerebrale. Gli studiosi sono riusciti a individuare il rischio di declino cognitivo analizzando i livelli di albuminuria, tramite l’urina dei pazienti malati di diabete. Oltre 2.900 pazienti con diabete di tipo 2 (età media 62 anni) sono stati osservati e seguiti per 40 mesi in totale, con frequenti analisi dell’urina confrontate con vari test di intelligenza e di attenzione.

Si è visto che i pazienti che mostravano un importante calo delle capacità di elaborazione dati, dell’attenzione alle risposte e della logica con cui queste venivano date erano quelli con albuminuria persistente. Questo dato non interferiva sulla memoria nè su altre funzioni esecutive, quindi non si può parlare con certezza di un indicatore preciso, ma per quel poco che lascia vedere si potrebbe ipotizzare che i soggetti in questione stiano per sviluppare (nell’arco di 15 anni) una forma di demenza. E nonostante la non perfetta precisione si potrebbe cominciare a intervenire e a seguire quella persona con attenzione particolare.

admin

x

Guarda anche

Pediatria: nel primo anno di vita 4 fasi cruciali per la salute dei bambini

Sono quattro i periodi che mettono le basi della salute e della vita di un ...

Condividi con un amico