Home » Benessere » Aviaria in Italia: c'è un contagio umano

Aviaria in Italia: c'è un contagio umano

Una notizia di ieri che si inserisce di prepotenza nel panorama dell’allarme Aviaria che da qualche settimana sta interessando anche il nostro Paese. Ci sarebbe un uomo contagiato dal virus H7N7, una persona esposta per giorni agli ambienti infetti dell’Emilia Romagna in quanto addetto all’abbattimento dei volatili dei due allevamenti colpiti.

L’uomo, affetto da congiuntivite, ha cominciato a presentare strani sintomi ed è stato ricoverato per accertamenti. In poco tempo, i sintomi sono divenuti influenza e gli esami hanno confermato che si tratta dell’influenza causata dal “virus dei polli” passato dunque anche all’uomo. Nessuna novità, in quanto in Asia il virus dell’Aviaria passava spesso da animale a uomo, ma il rischio che si corre (date le notizie della mutazione del virus) è che questo signore possa diffondere l’Aviaria anche a parenti e amici. Ultimamente, infatti, in Cina si sono avuti diversi casi di trasmissione da uomo a uomo.

Tuttavia gli esperti precisano che “Il virus H7N7 non viene facilmente trasmesso all’uomo dunque i focolai umani tendono ad autolimitarsi, per cui il rischio di comunità è estremamente basso o addirittura irrilevante“. Si cerca di tranquillizzare la gente, anche perchè effettivamente un caso non fa storia, ma ci sarebbe un secondo sospetto di contagio tutt’ora sotto esame. Intanto continuano gli abbattimenti preventivi degli animali, sia nei due allevamenti colpiti che in quelli dove si sono registrati solo isolati focolai di malattia. Finora l’area è sempre quella compresa tra Ferrara e Bologna.

admin

x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico