Home » Benessere » San Raffaele e AISM bocciano definitivamente la cura Zamboni

San Raffaele e AISM bocciano definitivamente la cura Zamboni

Quando il professor Paolo Zamboni scoprì la forte incidenza di insufficienza venosa cronica cerebrospinale (CCSVI) nei malati di Sclerosi Multipla cominciò a studiarne gli effetti e le conseguenze e giunse alla conclusione che intervenendo direttamente sulle vene del collo, quelle che irrorano di sangue e ossigeno il cervello, si poteva fermare la malattia. Diversi punti di sperimentazione in Italia hanno dato risultati, secondo quanto dichiarato dal professor Zamboni e non solo. I pazienti che hanno tratto benefici da questa cura ormai si confrontano su un sito molto frequentato e lo difendono.

Ma il resto della ricerca ha commissionato altri studi, tra cui il più recente quello canadese, che sconfesserebbero questa teoria e di conseguenza tutta la cura del professore. Anche l’AISM, l’associazione dei malati di sclerosi multipla, ha richiesto uno studio alternativo, chiamato “Cosmo”, i cui risultati sono stati pubblicati dal dottor Giancarlo Comi del San Raffaele di Milano. “Il 97% delle persone con Sclerosi Multipla non presenta contemporaneamente CCSVI. E nemmeno nel confronto più ampio condotto da Cosmo -1.800 malati di Sclerosi e di altre malattie neurologiche- deriva una certezza su questo problema come base della malattia

Altri studi sono in corso, in Italia e altrove, e diranno anche questi le loro verità. Nel frattempo il San Raffaele, l’AISM e anche l’Università di Genova mettono in guardia “chi continua a illudere i malati” di prendersi le proprie responsabilità davanti alla società. Ogni persona che crede alla teoria della CCSVI deve affrontare interventi, cure e anche costosi ricoveri per avere poi spesso un riscontro negativo. Fermo restando, continuano i detrattori di Zamboni, che ognuno è libero di provare il tutto e per tutto per star bene, chi approfitta di queste situazioni dovrebbe capire che sta abusando della buona fede di persone disperate.

admin

0 Commenti

  1. Alessandro Rasman

    La storia è un pochino più complicata di quanto sembri:

    PARERE DELLA FONDAZIONE HILARESCERE:
    http://www.hilarescere.it/index.php/it/categoria-articolo-news/34-lo-studio-cosmo
    http://www.hilarescere.it/images/pdf/Dimissioni%20Studio%20FISM.pdf

    COMMENTO DEL PROF. PAOLO ZAMBONI (dal quotidiano Avvenire):
    http://www.avvenire.it/Cronaca/Pagine/replicazamboni.aspx

    PARERI DI ALTRI MEDICI SPECIALISTI:
    https://docs.google.com/file/d/0B_Ed_wxZvab3aHNCMjNqa01PVkE/edit

    COMUNICATO STAMPA DELL’ASSOCIAZIONE CCSVI NELLA SCLEROSI MULTIPLA ONLUS
    http://www.ccsvi-sm.org/?q=node%2F1856

x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico