Home » Benessere » Aviaria: tre casi in Emilia

Aviaria: tre casi in Emilia

Si è registrato il terzo caso di contagio tra umani dell’Aviaria, l’influenza diffusa da un virus tipico dei volatili che si moltiplica rapidamente soprattutto negli allevamenti. Dopo i primi focolai in un paio di allevamenti di pollame dell’Emilia Romagna, la regione ha avviato la profilassi e l’abbattimento di tutti gli animali, malati e anche sani (a scopo preventivo).

Tra gli operai addetti all’abbattimento, un uomo aveva contratto la malattia direttamente dagli animali. Si era manifestata sotto forma di congiuntivite, dunque non in maniera acuta e oggi è già guarita del tutto. Subito dopo si era avuto un secondo caso, anche questo manifestato con una infezione da congiuntivite e tutt’ora in trattamento medico ma in fase di miglioramento.
La notizia di oggi è che si è registrato un terzo caso di contagio umano da Aviaria. Si tratta di un operatore comunale addetto al controllo degli abbattimenti che non ha ancora avuto conferma, dalle analisi, ma presenta già tutti i sintomi della malattia. Per fortuna fino ad oggi nessuno dei casi italiani si è dimostrato grave, come invece in Cina, dove ci sono stati anche decessi legati all’Aviaria. In ogni caso i lavoratori che hanno contratto l’infezione dovranno essere risarciti, così come un risarcimento toccherà agli allevatori che per colpa di questi focolai stanno perdendo la fonte del loro lavoro.

admin

x

Guarda anche

Inquinamento prima causa infertilità maschile

L’inquinamento è la prima causa dell’infertilità maschile. Gli ultimi dati relativi alla fertilità degli uomini ...

Condividi con un amico