Home » Benessere » Sfregiata dall'acido ma più battagliera che mai. Buon compleanno, Lucia!

Sfregiata dall'acido ma più battagliera che mai. Buon compleanno, Lucia!

L’acido le ha divorato la faccia in una sera di aprile. La sua vita poteva terminare, perchè quando la pelle è bruciata così in profondità, basta una piccola infezione da niente a stroncare un organismo. La sua vita poteva terminare perchè una bella donna di 35 anni, privata per sempre della faccia, può lasciarsi morire di dolore e disperazione. Invece è ancora viva, Lucia Annibali. E ha ancora voglia di vivere e di lottare.

Avvocato e cittadina di Pesaro, il 16 aprile scorso fu sfregiata con l’acido da un albanese che poi risultò essere stato pagato dall’ex compagno di lei. Perchè gli uomini vigliacchi non hanno il coraggio di agire in prima persona, così come non hanno il coraggio di sopportare la fine di una storia. Le donne, spesso, dimostrano molto più coraggio dei loro partner e così anche Lucia. Ha sopportato il dolore, il cambiamento del suo viso sfigurato, le operazioni per tentare di riattaccare la pelle pezzo dopo pezzo, le umiliazioni. Ma non si arrende e oggi si mostra a tutti, nel giorno sel suo 36° compleanno, più combattiva che mai.

La lettera che ha scritto tocca nel profondo, scuote gli animi di tutti, delle donne e degli uomini. Soprattutto di quegli uomini ancora in grado di mostrare fieramente la propria virilità … che non sono i muscoli o la potenza sessuale ma la galanteria da veri signori. Scrive Lucia: “La parte di me che è sopravvissuta ha lottato con tutte le sue forze. Attraverso la speranza ho sopportato i dolori del corpo più intensi e le notti più buie per tornare alla vita. E in parte ce l’ho fatta. La strada è ancora lunga… ma quest’anno, per il mio compleanno, oggi 18 settembre, voglio festeggiare per celebrare la vita, l’amore e l’amicizia…..A quelle donne schiacciate da uomini inetti e incapaci di convivere con le proprie fragilità, dico di volersi bene, tanto, tantissimo! Di lottare e credere in se stesse, nelle proprie idee e in ciò che suggerisce loro il cuore. È in questi luoghi che si trova la verità, non nelle parole che escono dalla bocca di quegli uomini. Comunque vada, ne sarà valsa la pena perché ogni atto di violenza non dipende mai dalla donna che ama l’uomo sbagliato, ma dall’uomo inetto che lo commette. Agli ustionati come me dico di tenere duro e avere pazienza, tanta pazienza. Sopportiamo il martirio del corpo e curiamo la ferita dell’anima, coltivando la speranza tutti i giorni perché ogni giorno è un passo verso la guarigione: ogni giorno è un po’ più facile di quello precedente.
E da parte nostra, un caloroso augurio di buon compleanno, Lucia. Sei ancora la più bella.

admin

0 Commenti

  1. un giorno piu’ di ieri,in ritardo ma buon compleanno ad una donna che ama la vita…

  2. Ciao e in primus hai tutto il mio sostegno di donna e di persona.
    Non solo morale ma anche oggettivo.
    Mi occupo di dermopigmentazione oncologica da anni,
    Lavoro in regime di volontariato in collaborazione con Lilt Treviso
    Centro di senologia USSL9 tv.
    Insegnano alle persone colpite da patologia ad usare
    Il camouflage (protettivo ed estremamente resistente)
    Usiamo il tatuaggio per ricostruzioni maxillo facciali,
    Areole mammarie ecc. Il protocollo sviluppato e’ in sicurezza:
    Campo sterile, procedure sterili e pigmenti monouso
    Sterili, il tutto seguito dai medici per anestetici e post..
    Vorrri poter offrire lo stesso sevizio anche a
    Persone che sono state così duramente provate.
    Inoltre credo tante colleghe in Italia possano rendersi
    Disponibili. Esiste un’associazione da contattare?
    Grazie Rita

x

Guarda anche

Trapianto tra soggetti incompatibili? Ora si può

Il pericolo maggiore, in un trapianto di qualsiasi tipo, è il rigetto. Può avvenire più ...

Condividi con un amico