Home » Benessere » Monza, meningite fulminante uccide diciannovenne

Monza, meningite fulminante uccide diciannovenne

Una ragazza di 19 anni, un pomeriggio di fine estate. Un soggiorno di relax alle terme Wet-life di Gaggio di Nibionno (Lecco), e poi in serata quella strana febbre che saliva sempre più. Quel mal di testa che non passava mai. Il peggioramento durante la notte, il coma e in poche ore la morte all’ospedale San Gerardo di Monza. Meningite fulminante, la forma più letale di infezione alle meningi perchè rapida e aggressiva.

E oltre al dolore di una famiglia che si vede strappare via la figlia in poche ore, sorge la paura per un’intera comunità. La profilassi è iniziata immediatamente allo stabilimento Wet-life, perchè lì la ragazza si è sentita male e lì potrebbe aver contratto la meningite. Ma anche se l’avesse contratta altrove, potrebbe aver contagiato altre persone. Si sta cercando di ricostruire il percorso degli ultimi due giorni di vita della giovane, per vedere quali luoghi e quali persone abbia frequentato. Per sicurezza, comunque, tutte le persone che si trovavano nei pressi o dentro le terme di Gaggio di Nibionno devono farsi controllare.
In particolare, dovranno presentarsi nei prossimi giorni dalle 9.00 alle 11.00 all’ambulatorio vaccinazioni situato nel seminterrato della ASL di via Tubi a Lecco, anche da domani (domenica) con orario 9.00 – 11.00. E’ consigliabile comunque telefonare all’ASL fin da subito (numero 0341/48.26.01). Al momento non hanno obbligo -e non dovrebbero correre rischi- le persone che ieri pomeriggio hanno frequentato la piscina coperta e la palestra.

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico