Home » Benessere » Cancellare la paura durante il sonno: a Chicago ce l'hanno fatta

Cancellare la paura durante il sonno: a Chicago ce l'hanno fatta

Bisogna affrontare le proprie paure, per vincerle. Quante volte ci siamo sentiti ripetere questa frase, che magari è vera ed efficace ma non su tutti gli individui. Esistono infatti persone che, affrontando le paure, ne restano ancora più traumatizzati e si ritirano definitivamente dal tentativo di vincerle. E’ da questo presupposto che sono partiti alcuni studi alla Northwestern University di Chicago, puntando sulla cancellazione della paura, più che sulla consapevolezza di essa.

Lo hanno fatto unendo due metodi, quello del sonno e quello degli odori. In poche parole, i ricercatori hanno sottoposto i partecipanti a delle leggere scariche elettriche e contemporaneamente ad un odore particolarmente pungente e buono. Tutto questo mentre venivano loro mostrate le immagini di due facce. Questo associava ai due visi particolari l’ansia della scarica elettrica, dunque la paura. Finita questa fase, i soggetti dovevano essere “liberati” da tale paura.

I soggetti sono stati invitati a dormire in laboratorio, e mentre il loro sonno era nella fase a onde lente i ricercatori hanno diffuso gli odori che essi avevano annusato prima della scossa, in modo tale che il cervello associasse a quell’odore il ricordo del viso che avevano visto al momento della scossa. Stavolta però, durante il sonno, nessuna scarica elettrica colpiva il soggetto il quale, comunque, mostrava tutti i segni della paura … anche dormendo. Ripetendo l’esperimento per più notti, però, i soggetti “intuivano” che stavolta il ricordo non veniva associato a nessuna scarica e man mano imparavano ad accettarlo. Il risultato è stato che, una volta svegli, guardando quei visi e sentendo quegli odori, la sensazione di paura era molto diminuita se non scomparsa. Il cervello del soggetto non ha dunque superato la paura ma l’ha rimpiazzata con ricordi meno dolorosi e dunque più facili da accettare.

admin

0 Commenti

  1. Bene ! Ora quando uno verrà rapinato e seviziato chiederà al suo aguzzino che profumo usa, così poi se lo mette sul cuscino e dimenticherà la violenza subita … … ?!?
    Con traumi del passato che utilità ha questa scoperta ? … zero assoluto ! Comunque bene a sapersi.
    Max

    • Il profumo viene usato solo in questo caso, come indice di regolazione per chi conduce l’esperimento, perchè i volontari che si sono sottoposti all’esperimento dovevano essere analizzati nel sogno. E siccome i medici da fuori non possono “indurre” le immagini dei sogni, hanno disturbato il sonno dei soggetti usando alcuni odori come indice di misura della paura. E’ chiaro che si tratta di un metodo usato solo in laboratorio. Nelle esperienze reali non c’è bisogno di “indurre” i sogni artificialmente, perchè la gente sogna in modo naturale, non a comando.

x

Guarda anche

Un vaccino di staminali contro il cancro al seno

Niente facili speranze, si tratta solo di uno studio … il primo passo di un ...

Condividi con un amico