Home » Benessere » Altezza uguale intelligenza? Una teoria made in USA tutta da confermare

Altezza uguale intelligenza? Una teoria made in USA tutta da confermare

Di solito, quando si incontra una persona molto alta, scherzando gli si domanda: ehi, che tempo fa lassù? Ma da oggi la domanda più adatta sarà: qual è la soluzione dell’equazione di Navier-Stokes?! E chissà, magari vi darà anche la risposta, dato che a quanto pare le persone più alte sono anche le più intelligenti. Una teoria confutabile in qualsiasi momento (Einstein non era un gigante!) dichiarata dalla University of Colorado Boulder, che ha condotto uno studio sui gemelli che lo proverebbe.

E’ dagli anni Settanta del secolo scorso che si portano avanti studi per confermare o smentire questa idea, e i ricercatori del Colorado hanno tentato di apportare qualche dato in più confrontando gemelli fraterni, gemelli identici e, soprattutto, i loro genitori. I gemelli (identici o no) condividono spesso ambiente ed esperienze, quindi chi meglio di loro può svelare le differenze legate a un dato come la statura? E includendo anche i genitori si aggiungono tracce importanti per valutare tali differenze in relazione alla trasmissione genetica. In totale sono stati osservati 7.905 soggetti e si è visto che la correlazione tra altezza e intelligenza non è influenzata dall’ambiente ma dipende esclusivamente dall’ereditarietà. Il risultato è che sia l’altezza che l’intelligenza sono trasmesse di pari passo alle generazioni successive, perchè gli alti-intelligenti tendono a cercare partner alti-intelligenti come loro, fortificando dunque il corredo genetico. Sarebbe interessante a questo punto proseguire lo studio provando a incrociare persone basse e intelligentissime con soggetti alti e un po’ più stupidi.

admin

x

Guarda anche

Ecco perché l’aerobica fa bene al cervello

Che il movimento fisico faccia bene lo sappiamo tutti e sappiamo anche che, se non ...

Condividi con un amico