Home » Benessere » Influenza: ecco come alcuni virus, invece di morire, ricavano nuova energia

Influenza: ecco come alcuni virus, invece di morire, ricavano nuova energia

Manca davvero poco alla stagione dei grandi freddi e si comincerà a parlare di influenza. E’ inevitabile e utile, perchè si invitano le persone a proteggersi per tempo col vaccino in modo da evitare conseguenze più gravi. Si farà anche la dovuta informazione per capire che tipo di virus ci attaccherà quest’anno. Ma nel frattempo, parlando in linee generali, la ricerca scopre qualcosa di nuovo sul modo che hanno i virus influenzali di infettarci.

Una scoperta veramente inedita è stata fatta dal dottor Jesse Bloom della Fred Hutch Basic Sciences Division. Come già si sa, i virus dell’influenza agiscono usando due metodi ormai collaudati: l’azione della proteina Emoagglutinina, che infetta le cellule, e l’azione della proteina chiamata Neuraminidasi che completa il lavoro aiutando il virus a nascondersi. La scoperta di oggi riguarda in particolare l’uso della Nuraminidasi perchè alcuni virus la utilizzano per scopi totalmente diversi da quelli conosciuti.

Il nuovo meccanismo di infezione, infatti, usa questa proteina non per aiutare il virus quanto per attaccare altre cellule. In poche parole, dopo aver mutato l’Emoagglutinina di un ceppo di influenza si pensava di aver reso innocuo il virus e ha colto tutti di sorpresa, invece, l’azione “di riserva” che il virus ha usato sfruttando la Neuraminidasi. Invece di farsene “scudo” per nascondersi e fuggire dalle cellule, il virus ha utilizzato questa proteina come arma d’attacco, crescendo e divenendo più resistente. Potrebbe essere il primo passo per capire l’aggressività di alcuni tipi di influenza, ma anche per capire come alcuni micro organismi stanno imparando a reagire diversamente alle cure.

admin

x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico