Home » Benessere » Gravidanza: legge europea invalida la Legge 40 e permette la fecondazione ad una coppia

Gravidanza: legge europea invalida la Legge 40 e permette la fecondazione ad una coppia

Forse ricorderete questa storia. Coniugi romani, genitori di un bambino affetto da fibrosi cistica e a forte rischio di ripetere questo dramma con una seconda gravidanza. Si rivolsero al tribunale per poter eseguire la diagnosi preimpianto e effettuare, eventualmente, la fecondazione artificiale. Sulle prime, la loro richiesta fu bocciata. In Italia vige la famosa Legge 40 che ammette questa procedura solo per le coppie sterili, non per quelle fertili, nemmeno a scopo terapeutico o preventivo.

Tuttavia, i genitori hanno continuato la loro battaglia e hanno scoperto, insieme ai loro avvocati, che la legge italiana può essere superata da alcuni pronunciamenti della corte europea. Strasburgo, di fatti, ammette la diagnosi preimpianto e la fecondazione artificiale per tutti, non solo per le coppie sterili, annullando la Legge 40. Il Tribunale di Roma ha fatto presente questo e ha appunto annullato l’effetto della legge italiana.

Una sentenza storica per più motivi. Intanto, perchè è la prima volta in assoluto che una legge europea soppianta una legge nazionale, in Italia, specialmente in materia sanitaria. In secondo luogo, perchè per la prima volta si impone un diritto di cura a una azienda pubblica come la ASL, che dunque dovrà sostenerne tutte le spese. In terzo luogo perchè molte altre coppie, dopo questo precedente, potranno avere diritto di sapere se e come evitare una malattia nel proprio figlio prima della sua nascita. Certamente una decisione che farà discutere, ma che finalmente sancisce un diritto fondamentale del nascituro, ovvero quello di venire al mondo con una speranza di vita normale e sana in più.

admin

x

Guarda anche

Psicologia: ecco come “insegnare” le emozioni ai bimbi

  Brutto da dire, ma di questi tempi le emozioni “vanno insegnate”. Un tempo bastava ...

Condividi con un amico