Home » Benessere » I soggetti intelligenti evolvono anche in bellezza: i segreti di una genetica legata al cervello

I soggetti intelligenti evolvono anche in bellezza: i segreti di una genetica legata al cervello

Siamo da sempre convinti che sia la bellezza a facilitare i rapporti umani e che le persone preferiscano avvicinare i belli perchè attribuiscono loro qualità meravigliose secondo un’equazione del cervello che “non riesce a vedere” del buono nelle persone dall’aspetto sgradevole. Ma secondo una ricerca dell’Università di Cambridge, il discorso potrebbe essere l’opposto.

Un esperimento con alcuni animali selvatici, le volpi argentate, ha dimostrato che nel corso di 20 anni si è riuscito ad avvicinare queste bestiole all’uomo secondo una selezione che “mandava avanti” le volpi più socievoli, amichevoli e fiduciose verso gli esseri umani. Ora, il particolare che lascia interdetti è che nel corso delle generazioni non solo le volpi mutavano atteggiamento (divenendo sempre più amiche dell’uomo) ma anche aspetto, divenendo più belle.
Gli scienziati dicono che è come se ci fosse stato svelato il rovescio di una medaglia. Non scegliamo le persone belle perchè sono anche simpatiche, ma scegliamo le persone più simpatiche che, proprio grazie a questa simpatia, si sono evolute negli anni diventando anche belle. E’ come se il cervello avesse inviato un messaggio ai geni, dicendo loro che per essere apprezzati del tutto a livello intellettuale occorreva diventare sempre più belli.
Certo questo studio andrebbe verificato in molti modi, e confrontato con alcune realtà indiscutibili, come quella che le persone grasse sono spesso più simpatiche di quelle magre e “fichissime”, o come certi brutti -come Danny De Vito o Franco Franchio Angelo Russo (l’attore che interpreta Catarella in MONTALBANO)- che hanno fatto la storia della simpatia nel mondo del cinema e non solo.

admin

x

Guarda anche

Vivere con cani e gatti migliora la salute dei bambini

Vivere con cani e gatti migliora la salute dei bambini sin dai primi mesi. A ...

Condividi con un amico