Home » Benessere » In autunno, il benessere passa dalla tavola

In autunno, il benessere passa dalla tavola

L’autunno è una stagione segnata dall’arrivo dei primi freddi e dalla ripresa del lavoro dopo la pausa estiva, dunque una componente climatica e una emotiva (lo stess) rischiano di renderci più deboli di fronte agli attacchi virali che, sempre in questo periodo, cominciano a manifestarsi. Non possiamo fermare l’influenza, ma possiamo cominciare a proteggerci fin da ora. Come? Col cibo.

Il cibo da solo non basta, ma aiuta. Inseriamo, poco per volta, alcuni alimenti particolari nella nostra dieta quotidiana e ci costruiremo una corazza che, unita al vaccino e alle medicine, potrà aiutarci forse a evitare il fastidio della febbre di quest’anno. Dal Methodist Hospital di Houston (USA) ci aiutano a capire quali sono questi cibi particolari da usare per la prevenzione dei virus.

La zucca, prima di tutto. Regina dell’autunno, buona, gustosa, ricca di betacarotene, da sfruttare in tutte le sue parti, compresa la buccia e i semi -ricchi di sali minerali, questi ultimi, oltre che di proteine e fibre. In secondo luogo, il melograno con i suoi chicchi rossi e succosi e il suo carico di potassio, fosforo, sodio e ferro, vitamina C e vitamine del gruppo B, oltre a qualche traccia del gruppo A. Non fate mai mancare il Kiwi, naturalmente, e tutti gli agrumi che potete trovare. La vitamina C è da sempre il metodo migliore e più antico nella cura dei raffreddori e infine la classica mela, naturalmente, che presa una volta al giorno toglie il medico di torno.

admin

x

Guarda anche

Influenza: cerchiamo di capire cosa sta succedendo

Se fate un giro su Google trovate notizie che si contraddicono da sole: “Mai così ...

Condividi con un amico