Home » Benessere » Anastacia, la guerra infinita: seconda mastectomia contro il tumore al seno

Anastacia, la guerra infinita: seconda mastectomia contro il tumore al seno

Ci vuole forza per ricominciare a lottare quando la guerra l’avevi appena vinta. Ci vuole un coraggio inimmaginabile. Anastacia ce l’ha, lo grida ai quattro venti e lo ribadisce, come se parlasse con la malattia stessa, come a metterla in guardia: con me non ce la fai! E’ una donna forte, questa cantante americana di Chicago, sulla scena ormai da molti anni, ma anche in lotta continua con una fragile salute.

A soli 13 anni le fu diagnosticato il Morbo di Crohn, una malattia di per sé complicata e difficile che terminò con un intervento chirurgico non privo di complicazioni, dopo il quale la ragazzina dovette rimanere sulla sedia a rotelle per mesi e imparare a camminare di nuovo. Una crescita veloce, quella di questa donna, che per forza di cose l’ha portata sulla scena mondiale, grazie a una voce e a una grinta incredibili. Nel 2003 la nuova batosta: cancro al seno. Ritiro dalle scene, cure, operazioni e la lenta ripresa.

Dieci anni dopo, nel 2013, trascorso ormai il tempo di osservazione aveva appena dichiarato -documenti dei medici alla mano- che il cancro era stato sconfitto quando un nuovo tumore, all’altro seno, ha fermato di nuovo la sua carriera lo scorso febbraio. Ci vuole davvero forza, una forza da vere donne, per non suicidarsi dopo questa seconda botta. Anastacia ha ripreso la sua vita in mano, si è fatta asportare anche il secondo seno e ha rifatto le cure. Oggi fa sapere ai fans e al mondo di essere “in fase di recupero”, contro questa malattia ostinata e contro il destino caparbio. Perchè lei è più ostinata e caparbia di loro!

admin

x

Guarda anche

Ricerca, bambini con dislessia vedono in modo speciale

I bambini con dislessia vedono in modo speciale. A sostenerlo sono i risultati di uno ...

Condividi con un amico