Home » Benessere » Passeggiare nei boschi: il miglior modo di combattere il cancro

Passeggiare nei boschi: il miglior modo di combattere il cancro

Una delle principali cause di tumore, esclusi i fattori genetici e ambientali, è lo stress. Sentirsi sempre sotto pressione, correre per fare tutto in fretta e senza pause, indebolisce il sistema immunitario e ci rende vulnerabili a tante malattie … incluso il cancro. Sappiamo che per evitare di ammalarsi di tumore bisogna mangiar sano, fare movimento e stare rilassati il più possibile. Ecco perchè una soluzione possibile per fare prevenzione potrebbe essere quella di passeggiare a lungo e nella natura.

Lo suggeriscono i ricercatori della facoltà di medicina della Loyola University di Chicago (USA) e sottolineano specificatamente la parola natura e in particolare la parola BOSCHI. Camminare nei boschi è una nuova terapia per prevenire il cancro e non solo perchè l’aria pura fa bene. Si tratta in realtà di una serie di fattori che si mescolano per dare un’unico risultato: calmare lo stress e allo stesso tempo far muovere il corpo e stimolare un sano appetito.

Camminare nei boschi fa bene per tutti questi motivi. Perchè le piante e il loro colore rilassa, perchè il silenzio dei boschi ci calma, perchè l’aria di montagna stimola l’appetito per il cibo genuino ma anche perchè le piante emettono delle sostanze chimiche chiamate “phytoncides” (fitoncidi) che normalmente le proteggono dalla putrefazione e dagli insetti, ma che stimolano nel nostro organismo la produzione di cellule cosiddette “Natural Killer”, ovvero quelle cellule immunitarie che sono alla base della risposta immunitaria contro il cancro. Inoltre, il bosco ha un vantaggio in più: spesso, là dentro, i congegni elettronici non funzionano a dovere ed è ormai risaputo che la principale fonte di stress e di abbattimento, nella nostra vita, sono telefonini e i-pad.

admin

x

Guarda anche

E se a causare l’infarto è la partita della Nazionale?

Lo studio è stato pubblicato in Canada, relativamente allo stress dei tifosi delle partite di ...

Condividi con un amico