Home » Benessere » Influenza: sta per arrivare il vaccino

Influenza: sta per arrivare il vaccino

Eccoci come ogni anno ad aspettarla, e lei … l’influenza … è lì, che per adesso “naviga” dalla lontana Australia attraverso l’Asia. Sappiamo tutti che arriverà, sappiamo come è fatta. Sappiamo anche come combatterla. I rimedi li ripetiamo da anni: evitare luoghi affollati, evitare gente malata, lavarsi spesso le mani tornando da fuori o dalla visita a un parente in malattia. Vaccinarsi.

Vaccinarsi, soprattutto se si è molto anziani, se si è bambini, se si è a rischio complicazioni a causa di precedenti problemi di salute. Il vaccino non fa male, ma protegge. E se in alcuni casi non evita del tutto la febbre per lo meno ci consente di prenderla in forma più leggera, al di sotto dei 40 gradi. In questo mese di ottobre cominciano le prime forme di para-influenza, ovvero febbre da raffreddore dovuta a virus minori che possono sembrare influenza ma non lo sono. Ed è questo il periodo migliore per cominciare la prevenzione.

Lo sanno bene le farmacie che metteranno in vendita il vaccino anti influenzale già dalla prossima settimana. Di norma, da noi, il virus dell’influenza di stagione viene isolato alla fine di novembre nel Nord Italia per poi man mano “contagiare” tutto il Paese. Il vaccino si può fare fino a pochi giorni dopo l’arrivo del virus nel territorio, ma è sempre meglio proteggersi con un discreto anticipo per evitare di averlo già in circolo e dunque, in quel caso, di vanificare il lavoro della medicina. Occorre anche ricordare che i virus influenzali possono mutare di colpo, durante la stagione, e in quel caso il vaccino fa meno effetto. Tutto questo però non deve scoraggiare, ma anzi spingerci ad andare in farmacia e cominciare a informarci.

admin

x

Guarda anche

Inquinamento prima causa infertilità maschile

L’inquinamento è la prima causa dell’infertilità maschile. Gli ultimi dati relativi alla fertilità degli uomini ...

Condividi con un amico