Home » Benessere » Ritirata laurea in Medicina a giovane siracusano: non aveva sostenuto metà esami

Ritirata laurea in Medicina a giovane siracusano: non aveva sostenuto metà esami

Ci si chiede come sia possibile. Ce lo si chiede a cose fatte, mentre l’Università di Catania – la più antica di Sicilia – rischia di affondare in uno scandalo senza precedenti, mentre il rettore annulla e ritira la laurea in Medicina consegnata il 22 ottobre a un giovane siracusano, figlio di medico, che quella laurea proprio NON la meritava!

Già, perchè il giovane “furbo” (nel peggior senso del termine) si era messo d’accordo con un amico di famiglia, dipendente della stessa università in qualità di autista, il quale aveva agito con la complicità di un dipendente della segreteria e aveva alterato tutti i voti degli esami del ragazzo … sia quelli dati che quelli mai dati. Questi ultimi, la metà di quelli previsti dal programma, cioè diciassette.
Del giovane truffatore si sa soltanto che apparteneva al “polo B” della facoltà (ovvero agli studenti con cognomi che vanno dalla iniziale F alla iniziale O) e che è figlio di un medico.

La denuncia è stata fatta da un gruppo di studenti di Medicina che ha inviato una lettera anonima in segreteria poco prima della seduta di laurea. La lettera, finita nelle mani del rettore, ha scatenato lo scandalo. Si è indagato e si è visto che era vero: il giovane “finto medico” non aveva mai dato diciassette esami! Si sta indagando anche sui due dipendenti complici per vedere se il loro passato si sia macchiato di altre colpe, mentre uno di loro -quello impiegato in segreteria- sostiene che sia opera di un estraneo che gli avrebbe rubato la password e agito dunque a sua insaputa.

admin

x

Guarda anche

Ricerca, bambini con dislessia vedono in modo speciale

I bambini con dislessia vedono in modo speciale. A sostenerlo sono i risultati di uno ...

Condividi con un amico