Home » Benessere » Staminali: da Milano, una nuova speranza per i malati di Sclerosi Multipla

Staminali: da Milano, una nuova speranza per i malati di Sclerosi Multipla

L’Italia ancora sulla cresta dell’onda per quanto riguarda la ricerca. Ottime notizie arrivano infatti dall’Istituto di Neurologia Sperimentale (INSpe) dell’IRCCS Ospedale San Raffaele di Milano, dove i ricercatori stanno forse per mettere a punto una nuova speranza per i malati di sclerosi multipla. Gli esperimenti finora sono stati condotti sui topi ma stanno dando risultati incoraggianti.

E’ un lavoro molto curato e molto interessante che vede innanzi tutto una cellula staminale embrionale riprogrammata come cellula della pelle. Quindi questa stessa cellula della pelle, programmata nuovamente come staminale cerebrale e inserita appunto nel cervello. In questo ambiente, la nuova cellula riesce a rimediare ai danni alla mielina derivati dalla malattia e dunque la sclerosi multipla regredisce e si blocca. La mielina, ovvero la guaina glicoproteica che ricopre i nervi, è fondamentale nella gestione del traffico di informazioni tra le cellule nervose.

Senza di essa, i comandi non passano più e il corpo non riesce a espletare nemmeno i compiti più facili. Nella sclerosi multipla, la guaina viene distrutta con una infiammazione di cui ancora non si conosce la causa scatenante e che lascia danni irreversibili. La scoperta italiana dimostra per la prima volta che inserendo cellule staminali per via cerebrale si possono ricreare neuroni e cellule che producono mielina e dunque regalare un significativo miglioramento ai pazienti. Su questa importante strada si potranno basare gli studi futuri che magari porteranno alla soluzione di questa malattia.

admin

x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico