Home » Benessere » Robert, il gigante che non smette di crescere

Robert, il gigante che non smette di crescere

Proteo era una figura mitologica greca, figlio di divinità, e con la capacità di mutare la forma del proprio corpo a piacimento. Dal suo nome (che significa “primo nato”) derivano termini come “proteiforme”, cioè dalla forma variabile e porta il suo nome la sindrome dei giganti, una rara malattia (120 persone al mondo) che impedisce al corpo di smettere di crescere.

L’ultimo esempio è Robert Smith, un giovane inglese di 24 anni che però ne dimostra già più di 40 … che ha una fisionomia simile a quella di uno Schwarzennegger deforme e che non trova pace fin dalla nascita. Nato idrocefalo e con problemi di epilessia, doveva morire dopo un mese, invece è cresciuto. Ed è cresciuto un po’ troppo. La Sindrome di Proteo si è manifestata a 16 anni, le sue ossa e la sua pelle hanno cominciato a crescere a dismisura e oggi -alto 2,10 metri e col 50 di piede- Robert vive in casa perché per lui è difficile persino muoversi.
La sua famiglia sta raccogliendo i soldi per donargli una carrozzina su misura (da 8.000 sterline) e per affrontare l’ennesima operazione (ne ha già subite 74) che gli permetta di alleviare il dolore continuo, dovuto alla crescita continua delle ossa che arrivano anche a formarsi dove non dovrebbero ostacolando muscoli, nervi e organi. Non esiste ancora cura per questa malattia congenita e si può soltanto tenerla sotto controllo con i mezzi che la medicina offre e con l’aiuto dei familiari e degli amici.

admin

x

Guarda anche

Cucina vegana? A volte è più grassa dell’onnivora

Siamo sicuri che vegano uguale salute? Non tanto. Prima di tutto perché togliendo alcune proteine ...

Condividi con un amico