Home » Benessere » Donne italiane come Angelina: meglio l'asportazione che il rischio di cancro al seno

Donne italiane come Angelina: meglio l'asportazione che il rischio di cancro al seno

L’Italia si adegua al trend mondiale e anche da noi la medicina “preventiva e predittiva” diventa regola. Succede con l’AIRC, l’associazione per la ricerca sul cancro, e all’istituto di ricerca dell’IRCCS dove è già possibile fare un test genetico per vedere se si è predisposti, per familiarità, a tumori al colon, al seno, alla prostata. A Milano, in particolare, è un “boom” di nuove richieste.

Ma le donne milanesi non si fermano solo a quelle. Da quando Angelina Jolie si è fatta operare al seno, sostituendolo con la protesi, per evitare di ammalarsi di cancro come sua madre e sua zia, le donne del capoluogo lombardo la stanno imitando in buona maggioranza. I centralini dell’IRCCS sono stati presi d’assalto e il 90% delle donne che ha chiamato per sottoporsi all’intervento in realtà non correva nessun rischio e non aveva motivo di temere.

Su 120 pazienti testate, e trovate positive al test genetico, il 30% non aveva mai avuto diagnosi di tumore mentre il 62% aveva già avuto qualche diagnosi in passato. Tutte hanno comunque deciso di farsi operare per eliminare il rischio alla radice. Le donne che scelgono di non sottoporsi all’operazione, comunque si fanno controllare più di frequente e si tengono sempre pronte ad affrontare il rischio. Rimangono comunque molte di più quelle che scelgono l’intervento, accettando di perdere una parte importante del loro aspetto estetico pur di non cadere vittime della malattia. In tutto questo, il consiglio del medico è importante per affiancare le pazienti nella scelta, e che sia la scelta migliore per tutti.

admin

x

Guarda anche

Inquinamento prima causa infertilità maschile

L’inquinamento è la prima causa dell’infertilità maschile. Gli ultimi dati relativi alla fertilità degli uomini ...

Condividi con un amico