Home » Benessere » E' milanese il primo "bambino vitrificato" d'Italia

E' milanese il primo "bambino vitrificato" d'Italia

Lui è nato “sotto vetro” ma ancora non lo sa, e non è nemmeno la definizione migliore per raccontare la fiaba moderna di questo bimbo venuto alla luce il 26 ottobre scorso e già famoso in tutta Italia. La tecnica con cui la sua mamma ha deciso la sua esistenza si chiama VITRIFICAZIONE. Viene a sostituire il congelamento embrionale che fino a qualche anno fa era la soluzione per chi aveva problemi di sterilità.

La vitrificazione consiste nel raffreddare le cellule in maniera assai rapida, cioè non più a 0,3 °C al minuto, ma a piú di 15.000 °C al minuto. Un raffreddamento fulmineo che però evita la formazione di acqua nelle fasi intermedie e dunque evita molti danni alle cellule che verranno poi utilizzate con maggior garanzia di successo. Nel caso della donna di Milano, primo caso in Italia di gravidanza compiuta dopo la vitrificazione, si era scelto di congelare l’embrione per salvarlo dalle cure anticancro che la signora aveva dovuto subire. Poi, una volta guarita, ha potuto “riprendere” il suo sogno, scongelarlo e tramutarlo in bambino. Questa tecnica potrà aiutare tante altre mamme malate, ma anche donne che soffrono di endometriosi, di cisti e di altri problemi che impediscono loro una fecondazione normale.

admin

x

Guarda anche

Mercatini di Natale: da nord a sud, ecco dove

I primissimi documentati risalgono al XIV secolo in Germania ed erano intitolati a San Nicola. ...

Condividi con un amico