Home » Benessere » Cancro all'utero: DNA al posto del Pap Test. Il Piemonte ci prova

Cancro all'utero: DNA al posto del Pap Test. Il Piemonte ci prova

Oltre mille donne vengono uccise ogni anno dal tumore al collo dell’utero e altre duemila si ammalano e cominciano il loro calvario terapeutico. Questo tipo di tumore rimane tra i più diffusi e aggressivi eppure non tutte le donne si sottopongono agli esami preventivi, come il Pap Test. Non lo fanno anche per paura di un esame un po’ invasivo e fastidioso che però, in futuro, potrebbe essere sostituito in parte da un semplice esame del DNA.

Ci prova il Piemonte, a cambiare rotta. Premesso che il Pap Test rimane un’analisi fondamentale per avere certezza della malattia, i primi esami preventivi si potranno effettuare con un semplice tampone molto meno fastidioso che controllerà tramite il DNA individuale la predisposizione e la presenza di marcatori del tumore al collo dell’utero. In particolare, questo nuovo esame potrebbe evitare l’odioso Pap Test in donne che fanno i controlli annuali di routine e che non verranno così traumatizzate o infastidite da un tipo di analisi che invece è più consigliata in chi già sta per correre il rischio di ammalarsi.

L’esame del DNA, che in Piemonte verrà fatto a donne di età compresa tra 30 e 65 anni, individuerà eventuali primissime tracce del cambiamento in atto nell’utero e che potrebbero essere un allarme di un possibile tumore in arrivo. Il Pap Test verrà effettuato solo se sussisteranno VERAMENTE i rischi del caso e sarà invece evitato in quelle donne che risulteranno ancora sane. Un modo più semplice, facile e soprattutto più accettabile per le pazienti che magari, in tal modo, si avvicineranno con meno paura alla prevenzione e aiuteranno se stesse a salvarsi la vita.

admin

x

Guarda anche

Un vaccino di staminali contro il cancro al seno

Niente facili speranze, si tratta solo di uno studio … il primo passo di un ...

Condividi con un amico