Home » Benessere » Dalla terra di Dracula, arriva il "sangue artificiale" compatibile con tutti

Dalla terra di Dracula, arriva il "sangue artificiale" compatibile con tutti

Non poteva che venire dalla terra di Dracula, questa notizia che rivoluzionerà le donazioni di sangue in tutto il mondo. Pare infatti che gli esperimenti sui topi condotti dal dottor Radu Silaghi-Dumitrescu stiano producendo davvero del “sangue artificiale” efficace e non tossico. Si era già parlato di scoperte simili, negli scorsi anni, ma si trattava di prodotti con effetti collaterali importanti, cosa che il nuovo sangue rumeno non ha.

L’ingrediente (non più) segreto della formula messa a punto dall’equipe di ricercatori della Babeş-Bolyai University di Cluj-Napoca, è l’Emerythrin, una proteina estratta del sangue di un tipo di vermi di mare. E se l’idea fa un po’ senso, a sentirla, i risultati fanno invece ben sperare perchè contrariamente alla nostra emoglobina, questa proteina resiste alle sollecitazioni chimiche e meccaniche e dunque può essere manipolata in laboratorio senza guastarsi.

Il fatto che i test sui topi non abbiano mostrato effetti collaterali incoraggia, ma la sperimentazione sull’uomo è molto rischiosa e non si è ancora deciso nulla. Se il sangue artificiale a base di Emerythrin funzionasse si potrebbero salvare migliaia di vite umane, se si pensa che solo negli USA vengono richieste 41.000 donazioni al giorno. Per il momento non ci si sbilancia e si parla di un prodotto da usare solo in caso di gravissime emergenze e solo per un tempo limitato. Ma se funzionasse potrebbe essere una soluzione immediata (si può ottenere anche solo diluendo acqua, sale e Emerythrin) e compatibile a livello mondiale col 98% dei soggetti, indipendentemente dal gruppo sanguigno. Un’ultima curiosità? L’università Babeş-Bolyai si trova nella regione della Transilvania… e dove se no?!

admin

x

Guarda anche

Trapianto tra soggetti incompatibili? Ora si può

Il pericolo maggiore, in un trapianto di qualsiasi tipo, è il rigetto. Può avvenire più ...

Condividi con un amico