Home » Benessere » Una App siciliana farà le analisi tramite telefonino

Una App siciliana farà le analisi tramite telefonino

Il progetto portato avanti, costato 90 milioni di Euro interamente finanziati dalla Samsung, è stato chiamato Safely ed è stato guidato dai professori Giovanni Neri e Nicola Donato. Una grande vittoria per una università, quella di Messina, che troppo spesso è stata in prima pagina per motivi sbagliati ma che ora sembra si stia riprendendo alla grande. E dopo il nuovo metodo di cura per le pazienti malate di cancro, oggi ci stupisce con la novità di un telefono cellulare che può analizzare il nostro stato di salute ovunque nel mondo.

La App funziona con un semplice soffio del paziente. Lo schermo del cellulare avrà dei minuscoli sensori in grado di analizzare gli elementi dell’aria che esce dal nostro corpo e lo farà dopo che avremo soffiato su di esso. Dopo di che, i dati verranno elaborati e inviati al medico curante che potrà così “visitarci” a distanza. Niente più file, niente lunghe attese, niente viaggi rimandati per colpa dell’appuntamento col dottore. Usando questo nuovo mezzo si potrà interagire col proprio medico ovunque ci si trovi e in qualsiasi situazione.
Una scoperta veramente utile e innovativa che rilancia il prestigio della ricerca italiana ma che dà anche lustro a una regione, la Sicilia, che sta cominciando a fare grandi passi avanti verso una ripresa che sembra finalmente a portata di mano.

admin

x

Guarda anche

Ricerca, bambini con dislessia vedono in modo speciale

I bambini con dislessia vedono in modo speciale. A sostenerlo sono i risultati di uno ...

Condividi con un amico