Home » Benessere » Il tungsteno, questo sconosciuto che causa l'ictus nei giovani

Il tungsteno, questo sconosciuto che causa l'ictus nei giovani

Un metallo poco diffuso, almeno fino a poco tempo fa, poco conosciuto tutt’oggi ma che potrebbe essere una delle nuove cause di grave malattia soprattutto per i più giovani. Parliamo del TUNGSTENO, che è presente nei cellulari, nelle vecchie lampadine, in alcuni gioielli di bigiotteria e di recente anche in alcuni terreni agricoli. E’ proprio quest’ultima la chiave importante per capire come questo metallo stia entrando nei nostri corpi al punto da avvelenarli.

Uno studio della Exeter University ha infatti analizzato gli effetti del Tungsteno sul corpo e si è visto che è una delle cause principali di ictus tra le persone di età inferiore a 50 anni. Non solo, ma l’esposizione al Tungsteno raddoppierebbe questo rischio. E non sappiamo ancora quali saranno gli effetti nei prossimi anni, con intere generazioni (quelle attuali) che nascono già esposte a questo metallo e a chissà cos’altro. Infatti, gli studi che stanno rivelando gli effetti del Tungsteno devono riflettersi sui tanti nuovi materiali che tocchiamo… tra cellulari, i-pad, tecnologie di nuova generazione.

Altri effetti della esposizione al Tungsteno sono perdita di memoria frequente, problemi di concentrazione ed è riconosciuta la sua azione in alcuni tipi di didabilità che si presentano alla nascita nei bambini moderni. Avviare la ricerca su questi nuovi fronti è importantissimo per proteggere i giovani, ma anche i bambini che diventeranno adulti nel futuro, in un mondo ormai saturo di materiali chimici a cui l’uomo non era mai stato esposto prima di adesso. Sarebbe importante anche fare prevenzione sulle aziende che lavorano questi materiali affinché non smaltiscano nei terreni circostanti.

admin

x

Guarda anche

Vivere con cani e gatti migliora la salute dei bambini

Vivere con cani e gatti migliora la salute dei bambini sin dai primi mesi. A ...

Condividi con un amico