Home » Benessere » Batteri resistenti: se ne parla martedì 18 novembre

Batteri resistenti: se ne parla martedì 18 novembre

L’Istituto Superiore della Sanità ha rilanciato l’allarme già diffuso qualche mese fa: preoccupa moltissimo la forte resistenza agli antibiotici di diverse specie di batteri. In particolare, negli ultimi 4 anni, sono diventati resistenti a tutto la Escherichia coli (E. coli) e la Klebsiella pneumoniae.

Causa di molti decessi ogni anno, la nuova resistenza dei batteri è colpa dell'uomo che spesso ha abusato dei medicinali anche per curare malattie molto banali, ottenendo come risultato un bombardamento chimico eccessivo e talmente costante che i micro organismi si sono assuefatti e ormai ne sono immuni. In preparazione della Giornata degli Antibiotici, lunedì 18 novembre, si pone ancora l'accento su questo problema e si invitano tutti i cittadini a cercare di arginarlo. L’iniziativa è promossa dal Centro Europeo per la Prevenzione e il Controllo delle malattie (ECDC) di Stoccolma.
L'intenzione è quella di approfondire il tema della rinnovata resistenza degli antibiotici e informare la gente su un corretto uso dei medicinali. Bisogna allenarsi a tollerare un po' di febbre, a non allarmarsi ogni volta che il bambino tossisce, a calmare il mal di testa o il mal di gola con altri tipi di cure, lasciando l'uso del medicinale come ultima spiaggia. La ricerca comunque non si ferma, e cerca nuove armi contro il nemico più forte. Nella speranza che i pazienti non le vanifichino subito!

admin

x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico