Home » Benessere » Occhiali "speciali" per aiutare il medico a inserire un ago in vena

Occhiali "speciali" per aiutare il medico a inserire un ago in vena

Chi non l’ha mai provato? Il terrore dell’ago, la paura e l’ansia di un prelievo, stendere il braccio davanti all’infermiere e sperare che trovi subito la vena. Esistono racconti “del terrore”, di medici che “scavano” con l’ago per cercarla, o di braccia bucate due o tre volte. In realtà, per i medici bravi (e ne esistono) trovare una vena da bucare è facilissimo: basta osservare e tastare prima di inserire l’ago. Per i meno bravi – ma anche per gli altri- sta per arrivare un aiuto prezioso.

Si tratta di una sorta di occhiali “intelligenti” progettati da Epson e da Evena Medical, della Silicon Valley. Occhiali che consentono di vedere attraverso la pelle e di intercettare subito i vasi sanguigni. Il principio con cui sono stati realizzati è simile a quello dei videogames, dunque le immagini vengono visualizzate in 3D e oltre a questo saranno forniti di scanner e di visione stereoscopica. Un collegamento wireless permetterà anche di spedire i dati rilevati al medico o all’ospedale, velocizzando i tempi di diagnosi.

Il problema del trovare le vene, durante i prelievi ma anche per inserire cateteri, si verifica nel 40% dei casi e oltre ad essere un fastidio per il paziente (c’è anche chi sviene per l’impressione!) è anche un rallentamento per i laboratori, che spesso devono smaltire molti pazienti in un solo giorno. I nuovi occhiali, appena verranno realizzati e distribuiti, aiuteranno a eliminare questo problema che diventa anche più complicato quando si ha a che fare con pazienti molto giovani, come i bambini. La stessa tecnica si potrà realizzare anche in altri campi della medicina non appena si vedranno i primi risultati di questa applicazione.

admin

x

Guarda anche

Un vaccino di staminali contro il cancro al seno

Niente facili speranze, si tratta solo di uno studio … il primo passo di un ...

Condividi con un amico