Home » Benessere » Influenza: nessun allarme ma attenzione al virus H1N1

Influenza: nessun allarme ma attenzione al virus H1N1

L’influenza A, la cosiddetta “suina” causata dal virus H1N1 che nel 2009 fece gridare all’allarme pandemia in tutto il mondo, potrebbe effettivamente aver fatto più vittime di quanto non si disse all’epoca. Solo oggi arrivano i dati dei laboratori di analisi che studiarono quell’effetto, sui vivi e sui morti, e si deve ammettere che i decessi non furono 20.000 in tutto il mondo (cifra considerevole ma non eccessiva), quanto 200.000.

Dunque fu una vera pandemia? Non proprio. In realtà più della metà di quei decessi furono causati da conseguenze, effetti collaterali e strascichi non curati della stessa influenza dopo che questa fu passata. Ma rimangono comunque classificati come “vittime del virus H1N1”. Purtroppo l’esagerato tam-tam dei media, all’epoca, spinse tanta gente a comprare vaccini che poi rimasero inutilizzati dato che l’influenza poi si rivelò meno diffusa del previsto e questo tolse (e toglie ancora oggi) fiducia nelle notizie e nei vaccini.

Il virus H1N1 è tra quelli che potrebbe colpire anche quest’anno, nell’influenza stagionale che sta per arrivare e per la quale sono già in vendita i vaccini. Nessun allarme, non si parla di pandemia anche se il virus è lo stesso. Si chiede soltanto molta attenzione, sia a medici che a pazienti. Curate l’influenza per tutto il tempo dovuto, senza fare “colpi di testa” che potrebbero danneggiare voi e altri. Seguite i consigli dei medici e non uscite di casa se non prima sarete perfettamente ristabiliti. Se possibile, vaccinatevi, soprattutto se avete età superiore ai 65 anni o se avete in casa bambini piccoli.

admin

x

Guarda anche

Un “codice” sulle pillole per gestire il farmaco

Sapete che cos’è un QR CODE… o “codice QR”? E’ quel qudratino che trovate ormai ...

Condividi con un amico