Home » Benessere » Tetraplegia: per scrivere, un "piercing" sulla lingua

Tetraplegia: per scrivere, un "piercing" sulla lingua

Ci sono persone che non possono usare nè le braccia nè le gambe per le loro azioni quotidiane. Ne sa qualcosa il fisico Fulvio Frisone che ha raggiunto la laurea e gli altissimi livelli di ricerca che oggi sono il suo mestiere grazie a un’asta legata alla fronte che era la sua “mano” tuttofare. Dagli Stati Uniti arriva oggi qualcosa di simile, per i malati tetraplegici, solo che si applica alla lingua.

Una serie di studi e analisi hanno dimostrato che la lingua è un muscolo molto mobile, attivo e pratico per svolgere una grande varietà di mansioni, quindi perchè non usarlo anche per scrivere? Gli esperti della Georgia Institute of Technology hanno trasformato l’ipotesi in realtà e hanno inventato un sistema che si applica alla lingua e può servire per tante cose: il comando delle sedie a rotelle, la scrittura, l’uso del computer, ecc. A livello cerebrale, la lingua viene comandata più o meno come le dita della mano, col vantaggio che però resiste di più alla fatica. Applicando una sorta di “joystick” alla punta della lingua, tramite un aggancio che può anche essere permanente grazie a un semplice piercing, chi non può muovere gambe e braccia ritroverà una certa autonomia che poco si discosta da quella concessa da una mano.
La ricerca è stata pubblicata dalla rivista “Science Translational Medicine” ed è ancora in fase di sviluppo ma promette molto bene, soprattutto se collegata alle nuove tecnologie computerizzate sempre più vicine al mondo della medicina.

admin

x

Guarda anche

Ricerca, bambini con dislessia vedono in modo speciale

I bambini con dislessia vedono in modo speciale. A sostenerlo sono i risultati di uno ...

Condividi con un amico