Home » Benessere » Oggi, la Giornata Mondiale contro l'AIDS

Oggi, la Giornata Mondiale contro l'AIDS

Si torna a celebrare oggi, in tutto il mondo, la Giornata contro l’AIDS. L’obiettivo come ogni anno è lo ZERO ASSOLUTO: zero contagi, zero cure, zero morti. Purtroppo, se da un lato la mortalità sta calando di anno in anno, i contagi aumentano e così le cure si prolungano anche per 20 o 30 anni! Come abbiamo già scritto, la capitale italiana dell’AIDS è Milano, ma purtroppo il capoluogo lombardo sta in buona compagnia, in Italia e nel mondo.

L’AIDS è ancora diffusissimo nelle zone più povere del pianeta, dove mancano le campagne di prevenzione e i mezzi per prevenire, ma l’aumento è preoccupante anche nei Paesi ricchi dove le nuove generazioni minimizzano sia su questa che su altre malattie sessualmente trasmissibili. La giornata di oggi, caratterizzata dal famoso “nastro rosso”, venne indetta per la prima volta dall’OMS il 1 dicembre del 1988, apposta per diffondere la prevenzione. Prevenzione che ha funzionato bene negli anni Novanta ma che ha cominciato a non avere effetti con l’entrata del nuovo secolo.

Oggi, la ricerca fa enormi passi avanti. Il virus Hiv è stato quasi del tutto smascherato e continua la lotta per carpire i suoi segreti. Ma la mancanza di attenzione e di interesse sta diffondendo il contagio senza controllo. E la mancanza di controllo favorisce anche il rafforzamento del virus stesso… come infatti dicono gli ultimi dati: esisterebbe appunto un nuovo ceppo di Hiv più resistente e ancora tutto da scoprire, potenzialmente molto pericoloso. Ecco perché la giornata di oggi è ancora tanto importante. Occorre alzare la voce, soprattutto con i più giovani, e far loro capire l’importanza della protezione e del rispetto della vita. Una malattia lunga vent’anni, anche se non uccide, è una limitazione ed è anche una spesa medica non indifferente. Anche da questo ci salva l’uso del preservativo e l’attenzione verso i controlli medici che TUTTI dovrebbero fare se hanno avuto rapporti sessuali a rischio

admin

x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico