Home » Benessere » Stamina: il ministro pensa alla nuova commissione tra le proteste

Stamina: il ministro pensa alla nuova commissione tra le proteste

Nuova protesta prevista oggi, a Roma, da parte delle associazioni dei malati sostenitori del metodo Stamina, ideato da Davide Vannoni e da anni oggetto di diatribe tra il suo ideatore e il Ministero della Salute. Le proteste, che si inseriscono in un clima già caldo da questo punto di vista, sono previste anche a Brescia, nella stessa giornata in cui il ministro Beatrice Lorenzin riferirà sulla vicenda presso i colleghi al Consiglio dei Ministri.

Ore di attesa e speranza, dunque, ma non solo per i malati. Anche la scienza attende un verdetto definitivo e questo dovrebbe arrivare dopo una nuova analisi del metodo di Vannoni voluta dal TAR del Lazio dopo la prima bocciatura della commissione ministeriale. Toccherà sempre alla Lorenzin provvedere alla nomina dei nuovi membri di commissione e assicurarsi che siano neutrali e attenti a valutare la vicenda da un punto di vista puramente oggettivo.

Intanto prosegue la polemica, con la rivista NATURE che torna all’attacco. In un editoriale pubblicato lo scorso 13 dicembre, la prestigiosa rivista internazionale torna a criticare Vannoni e il sistema sanitario italiano che permette a gente malata e disperata di “fidarsi” del primo che parla. Polemiche e proteste anche presso gli ospedali di Brescia, unici in Italia ad applicare il metodo, e davanti ai quali si riuniranno i genitori e i parenti dei malati per chiedere lo sblocco delle liste d’attesa per le infusioni di staminali, non solo per le persone autorizzate dai vari tribunali locali ma per tutti.

admin

x

Guarda anche

Ricerca: perseveranza si apprende osservando i genitori

La perseveranza si apprende osservando i genitori. A dimostrarlo uno studio effettuato dai ricercatori del ...

Condividi con un amico