Home » Benessere » Problema Amianto: il piano per il controllo è a buon punto

Problema Amianto: il piano per il controllo è a buon punto

Lo scorso 12 Dicembre 2013 si è tenuto un convegno -promosso dall’Istituto Superiore di Sanità e organizzato dal Ministero della Salute, all’Inail e all’Istituto per lo studio e la prevenzione oncologica- che ha avuto lo scopo di fotografare lo stato del problema amianto nel nostro Paese. Il materiale tanto apprezzato e utilizzato nel corso del secolo scorso si è rivelato molto dannoso per la salute umana solo negli ultimi trent’anni e il problema maggiore è lo smaltimento.

Un problema non da poco dato che ci sarebbero almeno 30 milioni di tonnellate di manufatti in amianto da smaltire e che va fatto presto, prima che se ne disperdano ancora altre particelle nell’aria. L’amianto è provato come sostanza fortemente cancerogena, in particolar modo per i polmoni e sapere come e dove far sparire i manufatti rimanenti è una priorità.
Come spiega la dottoressa Loredana Musmeci, Direttore del dipartimento ambiente e connessa prevenzione primaria dell’ISS, esiste un Progetto Amianto che prevede oltre alla ricerca di una soluzione per lo smaltimento anche il monitoraggio delle malattie collegate all’esposizione all’amianto, negli ex operai e non solo. Si parlerà anche di sistemi diagnostici e terapie innovative per alleviare i problemi di salute delle persone coinvolte ed è garantita la collaborazione con altri Paesi che stanno affrontando lo stesso problema.

admin

x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico