Home » Benessere » Insetticidi a base di nicotina: pericolo per uomo e animali

Insetticidi a base di nicotina: pericolo per uomo e animali

Sotto accusa due tipi di insetticida usati in agricoltura che, oltre a star sterminando diverse famiglie di insetti e in particolare le api, potrebbero avere ripercussioni sulla salute dell’uomo. Gli insetticidi di cui parliamo sono l’Acetamiprid e l’Imidacloprid, a base di nicotina e per questo chiamati neonicotinoidi.

Gli estratti di tabacco sono stati i primissimi insetticidi della storia, usati fin dal XVII secolo nelle grandi piantagioni del Sud America e poi importati anche in Europa. Oltre alla nicotina, dal tabacco si estraggono altri due alcaloidi la nornicotina e la neonicotina. Quest’ultima è stata individuata anche in una Chenopodiacea, la Anabasis aphylla e ulteriori studi sulla chimica di questa molecola hanno portato alla creazione dei moderni Nicotinoidi.

Diffusi a livello mondiale negli anni ’90 dello scorso secolo, questi insetticidi nel tempo hanno causato la moria delle api, insetti che, come sappiamo, sono molto preziosi per il mantenimento dell’equilibrio naturale. Ma i primi segnali di intossicazione dell’organismo umano si stanno manifestando solo adesso e ovviamente è subito scattato l’allarme, perchè il danno andrebbe a colpire direttamente i centri della memoria e della concentrazione, oltre a far temere l’insorgenza di qualche tumore. L’Italia era stata tra i primi ad abolire l’uso di questi insetticidi e ora il resto d’Europa si sta adeguando.

admin

x

Guarda anche

Un “codice” sulle pillole per gestire il farmaco

Sapete che cos’è un QR CODE… o “codice QR”? E’ quel qudratino che trovate ormai ...

Condividi con un amico