Home » Benessere » La maledizione del trapianto di mano: nemmeno quella bionica funziona

La maledizione del trapianto di mano: nemmeno quella bionica funziona

Per chi non lo conoscesse ancora, il signor Walter Visigalli è l’uomo più sfortunato del mondo. Rimasto invalido dopo aver perduto una mano a causa di un incidente sul lavoro era entrato nella storia della medicina mondiale come primo uomo a subire un trapianto di mano. Ma dopo 13 anni di dolorose lotte contro le crisi di rigetto, si era fatto amputare di nuovo. Sempre lui era stato protagonista di un nuovo storico intervento, lo scorso settembre: l’impianto di una mano bionica. Ma oggi ecco la notizia bomba … anche questo è stato un fallimento!

La mano bionica non funziona, non riesco a usarla. Sto meglio senza“, ecco cosa avrebbe detto il Visigalli dopo questi primi mesi di prova della mano nuova di zecca. L’intervento, eseguito dal dottor Lanzetta (lo stesso che gli aveva praticato il primo trapianto, tredici anni fa), stavolta sembrava aver risolto per sempre i problemi di questo signore, che oggi ha 48 anni e non ne può più di così tanti andirivieni dagli ospedali. Ci hanno provato, medico e paziente, sperando che la tecnologia del XXI secolo potesse aiutare là dove aveva fallito il trapianto normale. Ma ancora una volta si sono arresi.

Certo si tratta di un caso limite, perchè il fatto che così tante sfortune si accaniscano su un solo paziente significa che forse è proprio il corpo del signor Walter che ha diversi problemi di adattamento e non è colpa di nessuno. Potrebbe anche darsi che l’uomo si sia abituato ad una vita con una sola mano e viva con disagio il cambiamento. La mano bionica tuttavia rimane un mezzo importante per aiutare chi ha perduto un arto e si attendono altri test per definirne l’effettiva validità che, si spera, possa essere dimostrata sul corpo di qualcun altro.

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico