Home » Benessere » Ansia da prestazione: per uscirne, non cercate di calmarla

Ansia da prestazione: per uscirne, non cercate di calmarla

L’ansia da prestazione è quella paura di fallire che ci blocca davanti a un evento molto atteso: uno spettacolo, un esame, un colloquio, una notte d’amore col partner! Normalmente ci si autoconvince di poter uscire da questo stato angosciante recitando mantra calmanti e facendo esercizi di respirazione per rilassarsi. Invece, al contrario, ci si dovrebbe eccitare!

Lo rivela una ricerca della Harvard Business School che ha provato a dimostrarlo grazie a un campione di volontari a cui è stato chiesto di preparare un discorso per convincere una severa commissione delle loro qualità lavorative. Per calmare l’ansia che inevitabilmente saliva, i ricercatori hanno detto ai volontari che potevano scegliere una tra due frasi da ripetere: “Sono tranquillo” oppure “Sono gasato”. Ognuno ha scelto quella più conveniente per se stesso e alla fine sono stati monitorati i risultati.

Si è visto così che i volontari che avevano scelto di auto-calmarsi con la frase “Sono tranquillo” non riuscivano a vincere l’ansia del tutto e qualcuno subiva dei brutti scherzi al momento clou dell’esame. Gli altri, invece, quelli che si auto-incitavano (“Sono gasato!”) arrivavano all’esame più lucidi e tranquilli. Monitorando le funzioni fisiche come respiro e battito cardiaco, si è visto che il caricarsi e l’eccitarsi prima di una prova difficile aveva effetto di calmare anche lo stato di agitazione di cuore e polmoni, rendendo più efficace il lavoro del cervello che si ossigenava appropriatamente.

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico