Home » Benessere » Trapianti: la corsa per salvare Linda

Trapianti: la corsa per salvare Linda

Linda è un nome di fantasia, nessuno sa come si chiami la bambina di Vicenza protagonista di questa storia di dolore e di amore. Linda soffre di una rara malattia metabolica che lascia poche speranze e per continuare a vivere ha bisogno immediatamente di un trapianto. Il trapianto arriva dalla enorme generosità di una famiglia che ha appena perso un figlio di 8 anni.

Il problema è che il piccolo donatore è morto a Roma, mentre Linda verrà operata a Padova. Una volta ottenuta la certezza che il bambino romano era deceduto, è stato subito informato l’ospedale di Padova della compatibilità del fegato con quello della ragazzina vicentina e alle tre del pomeriggio sono scattate le operazioni di espianto e trasporto.
Operazioni che sono una corsa contro il tempo, perchè basta il più piccolo ostacolo lungo la strada per rendere inutilizzabile l’organo donato. Il fegato è stato caricato su un aereo di Stato messo subito a disposizione all’aeroporto della Capitale e trasportato con una scorta di polizia fino in Veneto. L’operazione ha avuto luogo immediatamente, è durata sette ore, prendendo tutta la notte. Alle 9 di questa mattina i chirurghi hanno potuto annunciare il buon esito dell’impianto. Ora bisognerà aspettare qualche settimana per essere certi che non vi siano complicazioni.

admin

x

Guarda anche

Psicologia: ecco come “insegnare” le emozioni ai bimbi

  Brutto da dire, ma di questi tempi le emozioni “vanno insegnate”. Un tempo bastava ...

Condividi con un amico