Home » Benessere » Pediatri "Babbo Natale" per i bimbi sfortunati

Pediatri "Babbo Natale" per i bimbi sfortunati

Trasformarsi in Babbo Natale per un giorno e portare il sorriso ai bambini più sfortunati. Nessun pediatra potrebbe mai dire di “no” e difatti è stata altissima l’adesione alla nona edizione del “Progetto Natale” che anche in Sicilia ha fatto registrare un grande successo. Lo scopo è quello di portare medicine, giocattoli e dolci ai bambini poveri o dei quartieri più a rischio, e farlo in prima persona come “pediatri Babbo Natale” appunto.

Nato nel 2004, questo importante progetto che oltre a cibo e giochi porta anche il messaggio della prevenzione laddove non arriva mai, viene organizzato grazie anche al sostegno e al patrocinio della Società Italiana di Pediatria, della Simeup (Società Italiana di Emergenza e Urgenza in Pediatria), della Sipps (Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale) e della Federazione Italiana Medici Pediatri.

Un ruolo importante ha anche l’organizzazione “Pensabambino”, costituita proprio nel dicembre del 2004 per promuovere la cultura della prevenzione, della cura e della protezione dell’infanzia in tutte le sue forme, seguendo i dettami della Convenzione Internazionale sui Diritti dell’Infanzia. In tutta Italia sono stati coinvolti 1.400 pediatri e oltre 60.000 bambini, secondo modalità diverse per ogni regione e città. E il sorriso di un bambino è il primo passo verso la guarigione.

admin

x

Guarda anche

Psicologia: ecco come “insegnare” le emozioni ai bimbi

  Brutto da dire, ma di questi tempi le emozioni “vanno insegnate”. Un tempo bastava ...

Condividi con un amico