Home » Benessere » Trovata la proteina che annulla gli effetti della morfina

Trovata la proteina che annulla gli effetti della morfina

La terapia del dolore è ancora una realtà poco conosciuta in Italia, dove la naturale diffidenza culturale verso “le droghe” tende a far vedere con sospetto l’uso di oppioidi nel trattamento di alcune malattie, anche molto gravi. Eppure, nel resto del mondo, è normale limitare il dolore nel paziente e lo si fa spesso con la morfina che però presenta un aspetto negativo: l’assuefazione.

Tollerando e abituandosi alla morfina così come ad altri farmaci simili, il dolore torna e bisogna cambiare terapia perchè altrimenti non si otterrebbe più lo scopo. E il rischio è di passare di farmaco in farmaco, aumentando sempre la potenza di sedazione con relativi danni all’organismo. Ma oggi alcuni studi condotti presso l’università del New Jersey profilano una soluzione alla tolleranza alla morfina. I ricercatori avrebbero scoperto nella proteina mTOR la causa principale di tale assuefazione e anche della ipersensibilità al dolore.

Dai test effettuati sugli animali trattati con oppioidi si è visto che la proteina mTOR, quando raggiunge livelli molto alti nei neuroni del cono dorsale (sede della desensibilizzazione), permette al nostro corpo di tollerare farmaci come la morfina che dunque non hanno più effetto. Bloccando questa espressione di mTOR attraverso la somministrazione del farmaco inibitore Rapamicina si è visto che il corpo tornava a sentire i benefici della morfina. Dunque occorre tener d’occhio questa proteina e agire su di essa per permettere che la terapia continui a funzionare.

admin

x

Guarda anche

Cattive abitudini mettono a rischio salute denti dei piccoli

Cattive abitudini mettono a rischio la salute dei denti dei più piccoli. A causa di ...

Condividi con un amico