Home » Benessere » Aviaria oltre i confini della Cina: una vittima in Canada

Aviaria oltre i confini della Cina: una vittima in Canada

Esce fuori dai confini cinesi la malattia cosiddetta “dei polli”, ovvero l’influenza Aviaria portata dal virus del ceppo H5N1 che un tempo colpiva solo gli animali ma da qualche anno in qua anche gli uomini. La Cina, dove allevamenti e mercato di volatili sono ovunque, è stata fino ad oggi la più colpita, in particolare nelle province meridionali ma ora il virus è passato anche ad un turista.

La prima vittima non cinese dell’influenza aviaria è una persona residente in Canada, della quale non è stato detto nè nome, nè età, nè sesso. Si sa solo che era appena tornata da un viaggio in Cina, sicuramente temporaneo, per cui potrebbe essere un turista, un viaggiatore per lavoro o una persona di origine asiatica che andava a trovare la famiglia. Il caso è stato confermato dal ministro della Salute canadese che si è anche premurato di dire che il virus è stato isolato e circoscritto e non ci sono pericoli per la popolazione.

La vittima ha manifestato i primi sintomi dopo Natale ed è morta il 3 gennaio. Un decorso molto rapido, dunque, che fa riflettere. Fa riflettere anche il dettaglio che il viaggio in Cina di questa persona non aveva compreso nè luoghi di campagna, nè mercati, nè contatti di alcun tipo con uccelli o polli. Si è trattato di un contagio tra umani, ci sono fatti non ancora venuti in chiaro? Nel frattempo si sta svolgendo la profilassi sui compagni di viaggio e sui passeggeri dell’aereo con cui il soggetto ha fatto ritorno in Canada da Pechino.

admin

x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico