Home » Benessere » Palermo viola l'anonimato degli studenti: test di Medicina illegittimi

Palermo viola l'anonimato degli studenti: test di Medicina illegittimi

Medicina, interviene il tribunale! In Sicilia qualcosa è andato storto nei test di ammissione ad alcune facoltà dell’arera medico-scientifica dell’Università di Palermo e alcuni studenti avevano fatto ricorso tramite gli avvocati Delia e Bonetti. Ricorso che è stato portato al TAR regionale il quale si è pronunciato proprio ieri.

Illegittimi i test per l’ammissione ai corsi di Medicina, Odontoiatria e Veterinaria all’università di Palermo, a causa di irregolarità dimostrabili tramite i documenti che contestano al MIUR e all’università l’obbligo di compilare una scheda con dati anagrafici dello studente prima dello svolgimento dei test. Secondo i ricorrenti questo metodo avrebbe potuto favorire alcuni per conoscenza o per vicinanza delle famiglie o di qualche parente agli esaminatori.
I test di ingresso per l’Università si svolgono nel pieno anonimato con gli studenti identificati da un codice che viene scoperto solo a correzione di test avvenuta. Con la compilazione di schede anagrafiche, invece, si annullava di fatto la necessità di adottare il codice e si violava la tutela dell’anonimato che sta alla base di tutto il processo. Grazie a questa sentenza, cinque studenti che avevano protestato contro questa anomalia sono stati riammessi con le spese pagate dalla stessa Università.

admin

x

Guarda anche

Una “buona” cura preventiva per l’infarto? Lo yogurt

Mangia yogurt e campa cent’anni. O per lo meno, se ti ammalerai, non sarà per ...

Condividi con un amico