Home » Benessere » Stamina: querele e segreti intorno al metodo Vannoni

Stamina: querele e segreti intorno al metodo Vannoni

Stamina, ennesimo capitolo. Stavolta il protagonista non è Davide Vannoni, “ideologo” del metodo di infusioni con cellule staminali, ma il suo collaboratore e amico dottor Marino Andolina, medico pediatra molto noto a Trieste che prende carta e penna e querela la trasmissione televisiva “Presa Diretta”. Motivo? Una grave accusa secondo la quale Andolina avrebbe “invitato una madre ad andare a prostituirsi per procurarsi il denaro per poter continuare le cure della figlia”.

L’uomo ha agito legalmente contro la produzione e l’inviata che avrebbe “raccolto notizie false”, nonostante la giornalista abbia solo ascoltato le dichiarazioni di alcune famiglie che si sono scagliate contro Stamina. Non potendo agire contro quelle persone “già troppo sofferenti”, Andolina ha pensato di procedere così contro la trasmissione in blocco. La querela viene annunciata con tono ironico dalla stessa giornalista Liza Boschin, che ha però specificato anche che “tutto quello che ha detto “Presa diretta” e la famiglia De Matteis era già in un verbale dei Nas. Poco da minacciare!”.

Ormai diventa difficile e stancante seguire una vicenda che si ingarbuglia e si districa a giorni alterni, tra notizie poi smentite, promesse non mantenute, proteste a favore e contro. Certamente Stamina continua a far parlare di sé e ora, come rivela lo stesso Andolina, sarebbe partita la sperimentazione negli Stati Uniti, sebbene sia “un segreto” il nome del centro o della università dove starebbe avvenendo il tutto. Segreti su segreti che alimentano i dubbi più che le certezze su un metodo che farà ancora discutere.

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico