Home » Benessere » Fumo: aumentano i danni riconosciuti

Fumo: aumentano i danni riconosciuti

Il fumo fa male è un ritornello che in troppi ormai nemmeno ascoltano più, perchè sembra banale e scontato. Eppure si dovrebbe fare attenzione, tenersi sempre aggiornati perchè purtroppo la lista delle malattie derivate dall’avvelenamento da sigaretta continuano ad aumentare.

Un piccolo terrificante elenco: il tumore ai polmoni, la disfunzione erettile, le malattie respiratorie, l’artrite reumatoide, il glaucoma, il tumore al colon e al fegato, il diabete, il labbro leporino (altissime possibilità per i bambini figli di madre fumatrice). Collegato al fumo anche l’indebolimento osseo che porta in molti fumatori o ex fumatori la facile frattura dell’anca.
Una recente ricerca eseguita negli USA sull’uso del tabacco tra la popolazione ha classificato oltre 40 malattie associate e soprattutto un sopraggiunto allineamento dell’incindenza di malattie tra uomini e donne (mentre una volta erano più colpiti i maschi).
La diffusione del fumo tra gli adolescenti soprattutto negli ultimi 15 anni ha portato a statistiche allarmanti: negli USA sono 20 milioni le persone morte per una conseguenza del fumo e 5,6 milioni di bambini sono destinati a diventare fumatori e a morire prematuramente a loro volta. Aumentano però anche le campagne di sensibilizzazione contro il fumo che hanno portato a salvare almeno 8 milioni di persone.

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico